I 7 chakra del lavoro

Il sistema dei chakra è utilizzato in diverse tecniche e discipline energetiche, ma può essere un approccio utile anche nel tuo lavoro.
Molto probabilmente hai già sentito questa parola: forse era scritta su un volantino di trattamenti olistici o te ne ha parlato un’amica attenta alla medicina alternativa. Magari sei una donna curiosa che ha cercato informazioni e si è già letta anche qualche libro a riguardo.
Giusto per chiarire, chakra è una parola sanscrita che significa letteralmente ruota. I chakra sono quindi ruote di energia dislocate nel corpo. Quelli che solitamente vengono considerati sono i 7 chakra principali, posizionati lungo la colonna vertebrale (dalla zona perianale alla fontanella del cranio)
Ogni chakra ha una posizione nel corpo, un colore, un nome e una serie di caratteristiche e macro ambiti di azione particolare.
E’ possibile andare a trattarli e riequilibrarne le energie con tante tecniche diverse (come Ayurveda, Yoga, Reiki, cristalloterapia, arteterapia, alimentazione, meditazione).

Come utilizzare i 7 chakra per il lavoro

E se volessi usare questa mappa energetica come strumento di aiuto per il lavoro?
Basta interpretare le caratteristiche di ogni chakra nell’ambito delle attività e dei compiti che devi svolgere.

1- Il primo chakra (coccige e zona perianale) è legato al radicamento: ti àncora alla realtà, ai bisogni concreti, alle bollette da pagare. E’ la sua energia che serve per fare il tuo business plan (e sì, lo devi proprio fare). Ed è sempre questo centro il tuo canale di scarico di stress e scorie energetiche.

2- Il secondo chakra (sotto l’ombelico) è il bacino di creatività e fantasia. E’ l’entusiasmo che ti dà la carica per fare le cose, per affrontare le sfide come opportunità di crescita. Ottimo aiuto se devi fare un brain storming e trovare soluzioni innovative.

3- Il terzo chakra (zona del diaframma) è un nucleo di determinazione e capacità di focus. Se lo sai sfruttare bene, ti può trasformare in una guerriera capace di raggiungere quello che vuole. Potenzialo quando devi fare lavori di (auto)promozione e di branding.

4- Il quarto chakra (zona del cuore) è tutto comprensione ed empatia. Ti aiuta ad essere aperta verso gli altri, a trovare e riconoscere la tua cerchia (grazie alle affinità elettive), a sintonizzarti con i bisogni profondi del tuo cliente. Cerca qui se hai bisogno di una buona dose di pazienza.

5- Il quinto chakra (gola) regola la comunicazione. Ti sostiene nello spiegare agli altri chi sei e cosa fai, a trovare le parole giuste per un copywriting efficace. Ne hai bisogno se devi metterti a scrivere la tua policy o fare trattative per un contratto da firmare.

6- Il sesto chakra (in mezzo alle sopracciglia) è dove arrivano le intuizioni e i colpi di genio (di solito mentre sei occupata a fare tutt’altro). E’ anche il sesto senso che ti guida a investire in qualcosa, nonostante la logica e il buonsenso lo sconsiglino. Porta l’ispirazione giusta per guidarti.

7- I settimo chakra (fontanella del cranio) è quello forse più spirituale e meno definibile. E’ la connessione con il Tutto (Dio o Dea, Energia, Universo). Ha la capacità di mettere le cose in prospettiva e ti può far cogliere il senso esistenziale di quello che stai facendo. Se è ben equilibrato, aiuta ad avere quel pizzico di fortuna necessaria per essere nel posto giusto al momento giusto (che a volte è quello che fa la differenza).

healing chakras c+b
illustrazione di Ilaria Ruggeri

Ilaria Ruggeri

Sono una personal Musa e mi occupo di crescita personale al femminile. Aiuto le donne a ritrovare la loro dimensione e a creare la vita che le ispira. Mi piace farlo seguendo l'intuito, mischiando i colori, dando spazio al corpo, coltivando la spiritualità.

Sito | Facebook | Instagram | LinkedIn

I commenti sono chiusi.