Quando lo spazio non c’è: 4 idee per creare una postazione di lavoro in casa

In queste ultime settimane, volenti o nolenti, ci siamo ritrovate tutte a dover riorganizzare la nostra vita e i nostri spazi.

Magari lavoravi già da casa e per te è cambiato poco, se non per il fatto di dover condividere il tuo tempo e i tuoi spazi con il resto della famiglia.

Se hai una stanza in più il gioco è più semplice, perché per ottenere la tua postazione di lavoro ti basta scegliere gli arredi giusti.

Se però la tua casa è piccola, forse non hai uno spazio in cui isolarti e poter lasciare le tue cose o anche solo appoggiare pc, libri, taccuino o quel che serve a te.

Allora dobbiamo giocare d’astuzia e creatività: proviamoci!

1. Cerca la luce naturale

Lavorare di fronte a una finestra ha due vantaggi: quello di poter allungare lo sguardo verso l’esterno quando cerchiamo un po’ di svago, ma soprattutto di poter godere della luce naturale, un toccasana per i nostri occhi e per l’umore.

La posizione migliore per la postazione è di fronte o perpendicolare alla finestra, per evitare riflessi sullo schermo del pc o ombre fastidiose.

Fonte Ultralinx

2. Non sottovalutare gli angoli inutilizzati della casa

Un sottoscala, lo spazio tra due armadi, una nicchia tra due muri, un corridoio, nascosto da un armadio a muro, in un angolo del salotto.

Apri bene gli occhi e guarda la tua casa con occhi nuovi: potrebbe bastare una mensola nel posto giusto, un piccolo scrittoio o una soluzione a scomparsa per creare una postazione di lavoro accogliente e pratica.

Sfruttare il sottoscala in modo creativo – Image credit: Justice Darragh
spacebox by calligaris
Tavolo pieghevole da muro Connubia / Calligaris

3. Fai attenzione alla sedia

Lavoreremo sempre di più da casa, è importante però farlo preservando la nostra schiena e la postura.

Ovunque tu decida di lavorare, se stai seduta molte ore procurati una sedia ergonomica.

Se invece è una necessità saltuaria, anche una palla da fitness può essere una soluzione comoda e divertente.

Sedie operative IKEA

4. Organizza tutto quello che ti serve in contenitori

Se non c’è soluzione migliore del tavolo della cucina, cerca di rendere veloce l’allestimento e il disallestimento della tua postazione.

Il metodo migliore è quello di organizzare tutto quello che ti serve con un organizer da tavolo che poi riporrai su una mensola, in un cassetto o nell’armadio: ce ne sono di bellissimi prodotti da IKEA, Hay e Vitra.

Va bene anche una scatola in cartone, magari riciclata e rivestita con una carta che ti dà allegria.

Avere tutto ciò che ti serve per lavorare raccolto in un unico organizer è molto utile anche se hai a disposizione un cassetto o un armadio dove riporre il tutto, soprattutto quando hai poco tempo per sistemare.

Vitra Toolbox
Hay Toolbox by SHANE SCHNECK

Questo è il momento giusto per sistemare il tuo angolo di lavoro: hai trovato l’idea che fa per te?

Nadia Panato

Credo che ognuno di noi abbia una storia che merita di essere raccontata e lavoro per fare uscire allo scoperto tutto il bello che c’è nelle aziende e nei progetti che mi entusiasmano. Lo faccio progettando spazi di comunicazione, reali o digitali, fatti per le persone: accoglienti, stimolanti e chiari. Spazi in cui è piacevole stare, perché ci ricordiamo sempre dei luoghi in cui siamo stati bene.

Sito | Facebook | Instagram | LinkedIn

Lascia un commento