Come scrivere una bio su Twitter (e altri social)

Dove per bio si intende biografia, però non quella in cui ci racconti tutta la tua vita, ma quella, più essenziale e mirata, da usare in tutti i posti in cui devi presentarti in relazione con la tua attività.

Il segreto di una bio che funziona è dire quello che serve, farlo con una forma accattivante e semplice da leggere, evitare di dilungarti e di confondere le idee a chi deve capire chi sei.

Leggendo la tua bio breve devo capire quello che fai. Quindi se sei una cake designer, potrebbe essere:

“Sono Giulia, la pasta da zucchero per me non ha segreti, le meringhe mi venerano, sogno di vivere a Londra”.

Noterai che l’ultimo elemento non c’entra nulla con la tua professione, però mi dice qualcosa di te, ti caratterizza, mi fa capire, per esempio, che sei una tipa cosmopolita o almeno aspiri a farlo, e magari anche nello stile dei tuoi topper sei attenta a quello che succede fuori dall’Italia: tutti ottimi segnali, per me.

Ma se avessi scritto:

“Sono Giulia, sogno di vivere a Londra, amo il mare d’inverno, colleziono Playmobil e la pasta di zucchero per me non ha segreti”

a me non sarebbe sembrata la bio di una cake designer professionista, ma di una ragazzina 16enne wannabe cake designer.

Quindi, first things first: se usi quella bio in un canale social ufficiale, nella short bio del tuo sito o in qualsiasi altro contesto dove la tua professione è riconosciuta, mettila al centro. E poi, solo come corollario, scegli un’informazione che ti contraddistingue pur non essendo essenziale al tuo business, ma che mi fa capire qualcosa di te pur nello spazio tiranno di 200-300 battute.

Insomma, nella tua mini bio niente può essere casuale, perché hai poco spazio e poco tempo per invogliarmi a conoscerti meglio e a entrare nel tuo mondo, diventando una tua follower o andando a curiosare sul tuo sito.

Un consiglio? Vai a vedere cosa scrivono nella loro bio i personaggi che segui più volentieri su Twitter, Instagram e in alcuni casi anche Facebook.

Eccone qualcuno interessante che ho trovato io:

I’m a writer. I love photography: it’s another way to describe my little daily discoveries” (Zelda was a writer)

“Foodie&Geek addicted. Scatto foto disorganizzate, parlo a vanvera e scrivo peggio, ma sempre con il cuore” (LaGonzi)

“Digital doula. Life is too short to code with deprecated tags” (questa la lascio indovinare a te…)

“You know who I am” (questa te la puoi permettere solo se sei lui)

Scrivimi qui sotto la tua mini-bio e fammi venire voglia di conoscerti meglio!

Gioia Gottini

Sono una coltivatrice di successi: aiuto le donne a mettere a fuoco i loro talenti, mettersi in proprio e farlo con successo. Potrei parlare per ore (e lo faccio) di: imprenditorialità femminile, individuazione dei propri talenti, branding, gestione del tempo, educazione ad alto contatto, self-help, piccoli piaceri quotidiani.

Sito | Facebook | Twitter | Instagram

23 commenti su “Come scrivere una bio su Twitter (e altri social)”

  1. Sono Roberta ed empatia, creatività ed ironia sono le mie chiavi per aiutarti a costruire il tuo viaggio nelle emozioni!
    Nomade nell’anima e nelle gambe pronta a partire con me? ( io speriamo che me la cavo :9 )

      • 🙂 guarda questo post è meglio della bacchetta magica! sto giusto preparando la bio per la mia creatura!! Gioia ti eleggo mia fata madrina!! quindi dici: sono roberta, psicologa: empatia, creatività ed ironia sono le mie chiavi per aiutarti a costruire il tuo viaggio nelle emozioni e prenderne consapevolezza!
        Nomade nell’anima e nelle gambe pronta a partire con me?

    • l’inglese va benissimo se ti rivolgi a un pubblico internazionale. Io nel dubbio metterei sia l’italiano che l’inglese, così ti capiscono tutti.

  2. Sono Silvia, scienziata nell’anima e adoro le lingue. Per me documenti tecnici, scrittura e traduzioni non hanno segreti. Quasi come le ricette dei miei piatti preferiti…

    Si capisce cosa faccio?

  3. Musifavolista, cantante e scrittrice di fiabe, lotto per i diritti della Fantasia tra una tazza di tè e un pasticcino vegano.
    (non mentirò: prontamente modificata dopo aver letto il tuo articolo =P)

  4. Sono Marta. Sognatrice: quando scendo a terra creo con il cuore, la testa e le mani. Amo scrivere racconti, stravolgere ricette di dolci, cucire in semplicità.

  5. Sport Marketing Professionist sempre in bilico tra monti, mare e citta’( versione supershort per social).
    Se deciderai di lavorare con me ti aiutero’ a pianificare strategie e risolvere problemi, raccontaremo storie autentiche e scaleremo le cime piu’alte.
    Mai senza te’ verde, cioccolato extra fondente e le mie scarpe.

    Gioia docet!

  6. Ciao! Sono Alessandra e ti aiuto a realizzare la Tua casa, mi piace il bello che sia anche comodo ma soprattutto unico. E’ richiesta una indiscussa apertura al sogno. Il risultato è non solo tecnicamente accurato ma sorprendente, perche’ unico ogni volta, come le persone che lo abiteranno. Mi piace viaggiare, conoscere e imparare e poi ritornare nel mio nido con tante idee in più.

  7. ah … dimenticavo la nuova biografia 🙂

    Mi chiamo Lorenza e sono una pasticcera itinerante e a domicilio: arrivo nella tua casa personalmente o tramite un pacchettino. Sono un’iperattiva di natura e amo i fiori freschi, le piante e la frutta e verdura a Km zero. ADORO IL NATALE, ed ho una preoccupante dipendenza verso le noci di Macadamia. Non ricordo quando ho messo per la prima volta le “mani in pasta” ma fare dolci ha sempre rappresentato una sfida per me … (Sono anche testarda, ve l’avevo detto?)

  8. Sono Roberta, tea blogger + lover per me ogni teacup è un vero e proprio viaggio tra pizzi, porcellane e salotti dorati.Per un salto nel passato, vieni a prendere una tazza di tè nel mio salotto on line.

  9. Grazie Gioia per questo articolo e per aver colto nel migliore dei modi il mio input, sono contenta che l’argomento interessi anche ad altri! Ti allego la mia mini bio…
    Mi chiamo Alessia Berutto e sono un progettista di ottimizzazione aziendale: aiuto le piccole e micro imprese ad organizzarsi in maniera flessibile ed efficiente.
    Lo faccio con tutti gli strumenti del buon ingegnere ma sfruttando l’innovazione tecnologica applicata all’organizzazione, per far lavorare sempre più i bit e meno e meglio le persone! Le mie 3A: Arancione, Architettura, Agosto.

  10. un po drammatica direi:-D
    Sono Sandra Toro, refashion e upcycling sono il mio chiodo fisso, di cioccolata morirei!!

  11. Sono Valentina e per me la fisioterapia è uno stile di vita: accogliere, capire e migliorare partendo dai pazienti arrivando al mondo. L’irrequietezza non mi permette di accontentarmi e stare ferma a guardare anche se spesso adoro stare in silenzio.

  12. io di getto ho scritto per la bio di twitter

    #Donna dalla biografia ingarbugliata, #Mamma di 2, #blogger per sopravvivenza. Vivo in campagna, quasi un serraglio.

    ma adesso ho un po’ di dubbi! ci penso su!
    Grazie per gli spunti!

  13. Mmmmh è più difficile di quel che sembra. Cosa dite di questo?

    Sono Nadia, artigiana della carta. Creativa e romantica, adoro le sorprese ma soprattutto farle. Mi emoziona quell’attimo di felicità che scaturisce da un piccolo gesto inatteso, perciò ti aiuterò a rendere speciale ogni tua giornata. Un origami da indossare è una coccola quotidiana dedicata anche a noi stessi.

  14. Mister Tech
    Blogger italiano con la fissa per l’HiTech e una grande curiosità, seguimi e rimarrai aggiornato sugli argomenti più scottanti del panorama tecnologico odierno!
    mistertechita.wordpress.com

I commenti sono chiusi.