Buone feste da tutta C+B

Siamo alla fine dell’anno e come sempre ci prendiamo un periodo di pausa per poi ricominciare dopo la Befana.

Grazie a tutte voi che ci leggete. Prima di scartare i panettoni e stappare i prosecchi e spumanti, ecco i nostri auguri, una per una.

Annamaria Anelli

Io per il 2019 consiglio una cosa sola: avere il coraggio di cambiare. Erano anni che languivo con un commercialista che non ha mai capito un tubo del lavoro che faccio, né si è preso la briga, nemmeno una volta, di chiedermelo.

Poi, qualche settimana fa, ho preso coraggio e ne ho contattata una nuova, suggerita da persone delle quali mi fido. Quando ho messo il piede nel suo studio per la prima volta, sullo schermo del suo computer aveva il mio sito. Eccola, mi sono detta. Io non volevo uno che mi facesse pagare l’F24 per tempo, avevo bisogno di una persona che mi consigliasse ed entrasse dentro le cose. In pochissimo lei l’ha fatto e già mi ha aiutata a impostare con serenità il prossimo anno. Caro 2019, fatti avanti.

Elisa Antolini

Il mio consiglio per il 2019 per tutte voi (e doppio per me che sono la prima a cadere in errore) è di lavorare riposizionando la priorità del contenuto davanti alla bellezza di una frase o di un immagine o di un post per il social.

Vorrei che tutte alzassimo un po’ l’asticella delle nostre competenze e della formazione. Per questo il regalo che vi consiglio di farvi per il 2019 riguarda la formazione, quella seria, fatta da realtà accreditate e competenti nelle materie delle quali ci occupiamo.

E poi un consiglio “fiscale”, legato alla mia materia: consiglio di diventare competenti di imposte, contributi, previdenza, oneri. Solo capendo potremo crescere davvero e dare la direzione che vogliamo alla nostra attività, piccola o grande che sia.

Audra Bertolone

Sappiamo che il lavoro ci vuole sempre concentrate e per rimanere sul pezzo e non diventare pazze è bene concedersi delle piccole pause. I color book sono degli ottimi antistress e dei fantastici regali di natale che possiamo usare tra una sessione lavorativa e l’altra.

Elena Ele Bobbola

Trova un momento per coccolare te stessa e qualcuno a cui vuoi bene sorseggiando un moscow mule in un bagno di vapore improvvisato grazie a quelle palle di bicarbonato, oli essenziali e brillantini che una volta immerse nell’acqua della vasca fanno accadere la magia!

E soprattutto quando ne uscirai rigenerata trova il coraggio. Coraggio di amare, di essere felice, di dire a quel parente che ti sta un po’ qui che non hai voglia di passare per un aperitivo prima di Natale, di cambiare commercialista e di evitare di dire che è troppo tardi: i modi e i luoghi giusti sono solo quelli giusti per te. Auguri!

Benedetta Cacialli

Secondo me il regalo più bello che potresti farti è… un’assistente, una collaboratrice, una consulente. Dovresti regalarti l’aiuto di qualcuno che, come te, si innamori del tuo progetto e ti sostenga, anche quando le cose non vanno come ti aspetti. Io ad esempio, sento il bisogno di avere vicino a me una persona che mi aiuti nelle cose che mi restano più difficili e mi rallentano nel raggiungere i miei obiettivi. Potrebbe essere un’assistente virtuale, che si occupa della mia contabilità, oppure potrebbe essere qualcuno che mi aiuta per far partire piccoli progetti che ho in mente per il futuro.

Un altro bel regalo che potresti farti è un’insegnante che ti aiuti ad imparare una cosa che ancora non sai fare molto bene. Nel mio caso, le prime cose che mi vengono in mente sono: l’utilizzo delle virgole, cucire e truccarmi.

Se invece stai pensando ad un regalo da fare agli altri, ti consiglio “l’ascolto”. Mi sono accorta che, frequentemente, parlando di un progetto o di una mia necessità cerco di essere rapida e sintetica perché mi dispiace molto rubare del tempo a chi mi ascolta. Molto spesso, però, trovo persone a cui piace ascoltare e conoscere i dettagli di ciò che racconto… questo per me è un regalo magnifico!

Tatiana Cazzaro

Respira. Ecco cosa ti consiglierei per il tuo 2019. Quando tutto sembra una corsa contro il tempo, quando l’idea proprio non arriva, quando la paura ti blocca, quando tutto sembra andare al contrario, fermati e respira.

Regalati una bottiglia di vino buonissimo per chiudere le tue giornate. Vai in enoteca, sceglilo con cura e stappalo alla tua salute. Io vado pazza per prosecco e Amarone.

Scegli un rossetto che ti faccia sentire bellissima e indossalo ogni mattina, anche se rimani in pigiama o in vestaglia. Il mio è Chanel Rouge Allure Velvet La Fascinante (n. 38).

E sopra ogni altra cosa, circondati di persone belle.

Nydia Cuevas

Pantone The Game. È un gioco che sembra riservato ai maniaci del colore, ma chi lo sa. Si rappresentano simboli della cultura pop attraverso solo i colori (per dire: rosso = coca cola): quando qualcuno indovina, riceve un punteggio e anche tu che hai proposto la combinazione di colori.

Elena Galli

Il regalo perfetto per una piccola imprenditrice secondo me è una piccola lavagnetta. Ma non quelle bruttine da cucina, intendo quelle carine in ardesia (o simili) su cui scrivere coi gessetti colorati.

Usala per scrivere la tua frase motivazionale del mese. Così avrai sempre sotto gli occhi le parole giuste per incoraggiarti ad affrontare le sfide del mese.

Giuliana Laurita

Regalati un talento. Vero o immaginato o desiderato e basta, non importa. Un talento solo tuo. Stand up comedy, canto jazz, giapponese, taglio e cucito, arpa celtica: ci sono corsi per qualunque cosa. E uno di questi può essere la tua arma segreta per affrontare un anno che, diciamoci la verità, statisticamente non sarà poi così diverso da tanti altri.

Ma se starai imparando qualcosa di pazzesco solo per te, ti garantirai la tua stanza solo per te, per dare nutrimento alla tua anima. Che di quello c’è sempre un gran bisogno.

Francesca Marano

Per il 2019 regalati il benessere. Lo so può sembrare un po’ banale, ma gli ultimi due anni per me sono stati all’insegna di acciacchi e malanni, miei e delle persone che mi stanno intorno.

Non fare lo struzzo, sai perfettamente quando stai tirando troppo la corda. In quel momento fermati. Il tuo business è importante, ma a meno che tu non sia un neurochirurgo, non stai salvando vite umane. Certo le scadenze, certo le responsabilità, ma ti assicuro che non farai bene, se farai da stanca e esaurita.

E quando ti fermi, regalati una bella sessione dal parrucchiere: non c’è niente che liberi i pensieri come un bel massaggio alla testa.

Valentina Masullo

Il mio augurio è di portarsi nell’anno nuovo il coraggio di cambiare prospettiva, la capacità di guardare le cose di sempre con occhi nuovi, matite colorate in ogni borsa e in ogni tasca, un mascara pazzesco, una bottiglia buona di gin e amici con cui goderselo.

Barbara Pederzini

Quest’anno per Natale regati un po’ di amore per… te stessa. Per quei momenti in cui sei via per lavoro, hai avuto una giornata no, o sei a casa da sola, quando devi fare pausa ma non vuoi ingrassare o eccedere con la caffeina, hai bisogno di scaricare la tensione… Insomma investi in un ottimo vibratore clitorideo 😉 Che sia un bullet o uno dei nuovissimi stimolatori a ultrasuoni non importa, ma guardati in giro perché l’offerta è davvero ampia (ci sono anche quelli che simulano il sesso orale, giuro) e l’investimento potrebbe svoltarti decisamente l’anno!

Versione PG: Anno nuovo… agenda nuova. Quest’anno fai una scelta radicale e mettiti alla ricerca dell’agenda senza farti influenzare da mode, grafiche fighe o inserzioni di Instagram. Tira fuori carta e penna e scrivi su un foglio tutte le cose che ti servono in un’agenda: formato in base a dove e come la porti, visualizzazione in base a come è organizzato il tuo lavoro, accessori extra e compatibilità digitale solo se hanno senso per te. Con questi dati vai su Google e digita agenda o planner e comincia a scorrere tutte le opzioni che trovi. Ormai le agende in circolazione sono tantissime ed è davvero impossibile che tu non trovi ciò che ti serve.

Ma ricorda: lo scopo di un’agenda non è essere instagrammabile o sorreggere il business di un’amica che fa la grafica, ma sorreggerti nella pianificazione efficiente della tua vita. Quindi per questo acquisto sii autonoma e spietata. Poi acquista tutti i quaderni che vuoi dall’amica grafica o da quel negozio online super chiccoso.

Myriam Sabolla

Il correttore Erase di Benefit, consigliato soprattutto alle neo-mamme: nasconde perfettamente le occhiaie delle notti insonni. Ma anche per chi ha un nuovo progetto e passa le nottate ad aggiustare il business plan!

Daniela Scapoli

Ti auguro uno sguardo positivo sulle cose, che non vuol dire ottusamente ottimista: abbiamo tutti i nostri momenti no, clienti poco collaborativi e pagamenti di fatture che stentano ad entrare ma anche a questi, lo giuro, c’è rimedio. Che sia un 2019 ricco di lavoro e soldi da parte dei clienti che sarai riuscita a portare da te.

Simona Sciancalepore

Se vuoi scrivere ma non sai da dove cominciare, se sei a caccia di idee e cerchi un regalo buono (se sei sensibile al tema ovaie e utero) e bello #ilquadernodellelistedinatale fa per te. Il ricavato al netto delle spese va ad Apeonlus un’associazione di volontari e pazienti che si occupa di fare informazione e formazione sull’endometriosi. L’abbiamo fatto, pensato e voluto Valentina Masullo e io.

Per le giornate fatte di tasse, iva, anticipi iva&co, clienti di merda sappi che nella tua dispensa non può mancare una bottiglia di vino buono. Se sei astemio è un problema: lo chiedo a te, come fai a sopportare le paturnie?

Un’ultima cosa per il 2019: ti auguro di trovare un momento nelle tue giornate per far due passi. Nessuno lo dice chiaramente ma te lo dico io, le tue ossa in menopausa ti ringrazieranno e prima della menopausa lo farà il tuo punto vita. Dai venti ai trenta minuti, ti ascolti un podcast, pensi, ti guardi in giro mentre fai una bella passeggiata.

E il mio augurio per tutte è lavorare meno e guadagnare di più.

Chiara Sinchetto

Per il 2019, consiglio di ricominciare a leggere romanzi per riaccendere la fantasia e per ossigenare la mente e di lasciare per un po’ da parte i saggi e i manuali.

Cristiana Stradella

Non solo lavoro. Trova qualcosa di divertente e inaspettato da fare e a cui dedicarti il prossimo anno. Io due anni fa ho adottato un ukulele rosa e ho imparato a suonarlo. Non sono diventata Jake Shimabukuro ma strimpello, mi diverto, svuoto la testa e mi sento un po’ Marilyn Monroe.

Anna Turcato

Un accessorio pazzo, una cosa che desideri da sempre e non acquisti mai. Approfitta dei saldi, non deve esserci una grande spesa ma una grande soddisfazione nel permetterti di farla. Un colletto di pelliccia, uno smalto glitterato, un paio di calze maculate, un cappello colorato.

Osa, divertiti e sorriditi allo specchio nei primi giorni dell’anno come ti auguro di fare per tutti quelli che verranno.

Liria Valenti

Mi piacerebbe offrire due consigli, uno da regalarsi a fine anno e uno per il nuovo.

Prima che l’anno finisca fatti un regalo: complimentati con te stessa. Per le tue conquiste, per l’impegno che ci hai messo, per quel che hai scoperto di te. Regalati un complimento sincero e goditelo tutto. E accogli il nuovo anno concedendoti possibilità. Di cambiare idea, guardare oltre, fermarti se ne hai bisogno, fidarti di te, fidarti di tutto quello che puoi fare.

Roberta Zantedeschi

Consiglio di concedersi un corso scelto in base al proprio piacere e non solo al dovere. di prendersi almeno 4 giorni all’anno (ma sarebbe meglio uno al mese) tutto per sé – l’appuntamento con l’artista, come dice Simona Sciancalepore – ma va bene anche una giornata alle terme. E poi consiglio questo vino.

Lascia un commento