5 must have per una postazione lavoro precisa e ordinata

Dopo anni di lavoro da freelance dove l’obiettivo mio principale era e rimane tuttora quello di ottimizzare al meglio il tempo a disposizione – perché si sa, quando si è con partita iva il tempo è denaro – ho capito fin da subito che avere una postazione di lavoro ordinata mi avrebbe aiutato ad affrontare la giornata in modo organizzato e soprattutto a raggiungere i miei obiettivi quotidiani in modo preciso e puntuale.

In questo articolo proverò a raccontarti come ottenere un piano di lavoro ordinato, attraverso accorgimenti semplici ma soprattutto attraverso l’utilizzo di alcuni complementi a mio avviso indispensabili.

Poche e semplici regole base

Parliamoci chiaro, stop alle inutili ricerche di documenti sparsi qua e là che forse, realisticamente parlando, non ritroverai mai più. Inizia a ragionare tenendo ben presente che la tua scrivania è il tuo piano operativo e quindi più è ordinata, maggiore sarà la tua produttività.

Ricordati che devi mantenere la maggior parte della superficie libera in modo tale da garantirti spazio a sufficienza per il tuo lavoro. Una postazione sgombra da documenti o attrezzattura in eccesso ti permette di concentrarti su un’azione alla volta (un toccasana per la nostra attività). Via il superfluo: individua gli obiettivi della giornata e portali a termine con strumenti e materiali che meglio rispondono alle tue esigenze, nulla di più.

Inoltre qualunque oggetto presente sul tuo piano operativo deve essere funzionante, funzionale e pronto all’uso. Dai un bel giro di vite a tutte quelle vecchie biro che stazionano sulla tua scrivania da mesi e che non vedono un goccio di inchiostro da almeno due anni. Fidati, ti sentirai molto meglio.

5 must have a cui non puoi rinunciare

Vediamo insieme quali complementi possono esserti d’auto per riordinare e pianificare al meglio la tua postazione di lavoro.

  1. SCATOLE Mi diverte pensare che siano dei contenitori per i nostri “ferri del mestiere”. Durante la giornata, ognuna di noi utilizza una serie di strumenti in modo ripetitivo e continuo, e come possiamo averli vicino senza creare troppo caos intorno a noi? Attraverso dei semplici box. Chi mi conosce sa che la mia idea di ordine è legata all’utilizzo di contenitori che, in ogni ambito, ci aiutano a tenere insieme oggetti che possono svolgere funzioni simili. Biro, forbici, pinzatrice, post-it, pennarelli, tutto ciò che è utile al tuo lavoro va inserito all’interno delle scatole. Aiutati con barattoli di vetro e/o latta per raggruppare insieme tra di loro i vari elementi. Butta un occhio da Tiger, oltre al fatto che uscirai con una borsa più grande dello spazio a disposizione presso il tuo ufficio, ti assicuro che in termini di contenitori è ben rifornito, e le grafiche impresse sulle scatole talvolta sono in grado di metterti di buon umore già di prima mattina.
  2. CASSETTA PORTACORRISPONDENZA La tua scrivania non è un archivio e la superficie deve essere il più possibile libera perciò non sono ben accetti fogli o documenti svolazzanti. Per ovviare a questo problema procurati una cassetta porta corrispondenza dove andrai a collocare tutti i documenti relativi ai progetti in essere, materiale che devi archiviare e documentazione che necessità di una tua particolare attenzione. Ti consiglio a occhi chiusi il modello Kvissle di Ikea, con piani estraibili e una serie completa di accessori da abbinare.
  3. PLANNER SETTIMANALE Sempre in primo piano, il planner deve riportare i tuoi impegni settimanali, ma solamente quelli con una scadenza temporale ben definita. Inoltre le operazioni che andrai a scrivere devono essere la sintesi della tua personale to do list. Esattamente come per il piano di lavoro, anche il planner deve essere ordinato e non deve contenere informazioni in eccesso. Nel mio caso il planner non serve solo a ricordare ciò che devo fare, ma deve darmi la giusta carica per iniziare con il sorriso la giornata lavorativa, per questo ho scelto il modello di Mr. Wonderful. Dai un’occhiata e fammi sapere come lo trovi. 
  4. PORTA BIGLIETTI DA VISITA Miraccomando non farti mai trovare senza. Tienine alcuni sul tuo piano di lavoro così, quando riceverai i tuoi clienti, sarai pronta a lasciare i tuoi recapiti in modo professionale. Ti consiglio di scegliere qualcosa di semplice, che metta in risalto solamente il contenuto. Questo modello di Plastiks è di supporto non solo per contenere i tuoi, ma anche quelli che ti vengono lasciati dai tuoi clienti e/o collaboratori.
  5. TACCUINO PER APPUNTI Non posso immaginare una scrivania ben attrezzata senza un taccuino, originale, per gli appunti. Il nostro lavoro è fatto di mille spunti e di mille idee, dobbiamo occuparci di più aspetti contemporaneamente e nessuna informazione deve andare sprecata. Bene, allora riporta tutto quello che ti passa per la testa su un fantastico taccuino, io ti presento questa collezione di Fox Craft che, se ancora non conoscevi, da oggi non potrai più farne a meno. Sapranno dare un certo tono ai tuoi pensieri.

Un ultimo consiglio che voglio darti è quello di prenderti ogni sera cinque minuti di tempo per sistemare la tua scrivania, così da poterla ritrovare libera e sgombra il mattino successivo. Questa azione ti farà sentire soddisfatta del lavoro svolto finora e l’indomani ti regalerà la giusta carica positiva per iniziare al meglio la tua giornata.

E tu quali oggetti ritieni indispensabili per avere tutto sotto controllo nella tua postazione di lavoro?

Sara Togni

Mi chiamo Sara e sono un’arredatrice d’interni. Aiuto le persone a realizzare la casa dei loro sogni. Appassionata da qualsiasi forma d’arte ho deciso di percorrere fin da subito tutte le strade che mi avrebbero aiutato a capire realmente chi sono. Prima tessile, poi moda, e ancora grafica, arte, e poi finalmente la mia più grande passione, il design d’interni.

Sito | Facebook | Instagram | LinkedIn