Due rituali di Primavera per riportare energia al tuo lavoro

Con le stagioni non cambia solo il tuo guardaroba, ma anche il tipo di energia a tua disposizione. Un modo semplice e creativo per sintonizzarti al meglio è celebrare dei piccoli rituali simbolici.

Quando è iniziata la discesa nel periodo buio e freddo sembrava quasi un miraggio, una promessa lontana, e invece eccola qui: la Primavera sta arrivando sul serio!

immagine originale di Willow Gardeners
immagine originale di Willow Gardeners

Basta guardarsi intorno per vedere tutte queste energie di rinnovamento che vanno via via ad aumentare. Probabilmente le avverti anche dentro di te, sotto forma di entusiasmo e ottimismo, o addirittura potresti esserne sopraffatta e sentirti più stanca del solito!
Questa infatti è una fase di passaggio, segnata proprio dall’equinozio: luce e ombra si bilanciano per un momento. E’ delicata come le gemme che si aprono sugli alberi e come un guscio d’uovo da cui nasce una creatura (e infatti le uova di Pasqua sono il simbolo di questa nuova vita).

Equilibrio e forza sono le parole chiave su cui concentrarti e si ritrovano rappresentate dalla carta della Forza dei tarocchi Madrepace.

la forza cpiub.jpg

L’immagine rappresenta una Donna di Potere, in contatto con se stessa e con gli alleati della Natura. Accarezza una Lepre (o coniglio), animale legato a questo periodo dell’anno (il famoso coniglietto pasquale!) e simbolo delle energie generative. Ferma ma non statica, è illuminata dalla Luna e ha il Sole in mano.

E’ questo il momento di un primo bilancio su come sta andando il tuo viaggio attraverso la Ruota dell’Anno iniziata a Novembre. E di raccogliere le risorse che ti serviranno ora per realizzare nuovi progetti.

Per ritrovare il tuo centro, inizia con le pulizie di primavera, ma questa volta interiori:

quali sono le convinzioni e i pensieri  che ti limitano o bloccano nel tuo lavoro (o peggio diventano un vero e proprio autosabotaggio)?

Fai un bell’elenco e poi concentrati sui 3 principali di cui vuoi sbarazzarti. Scrivili su dei foglietti di carta e bruciali ritualmente con una candela gialla. Mentre si stanno trasformando in fumo, ripetiti che ora non ne hai più bisogno e puoi lasciali finalmente andare. Certo questo è solo un primo passo, ma meglio iniziare bene che continuare a rimandare.

Ora invece tira fuori dai cassetti idee, intuizioni e progetti abbozzati che ti sono arrivati in questi mesi. Riguardali con occhi nuovi e più pragmatici:

ti sembrano ancora interessanti? Hanno qualche potenziale da poter far fiorire nei prossimi mesi?

Lasciati un po’ trasportare dalla fantasia e prova a immaginare cosa ne potrebbe venire fuori. Se son rose, fioriranno.
Intanto magari prendi un bel barattolo di vetro (e se ti va puoi anche decorarlo un po’) e ogni volta che ti viene in mente una risorsa che potresti utilizzare per realizzare questi nuovi progetti, una persona che potrebbe darti una mano, una strategia che ti sarebbe utile scrivila su un bigliettino, ripiegalo e mettilo dentro. Vedere concretamente gli alleati che hai a tua disposizione può aiutarti ad affrontare con più coraggio le tue prossime avventure.

Ilaria Ruggeri

Sono una personal Musa e mi occupo di crescita personale al femminile. Aiuto le donne a ritrovare la loro dimensione e a creare la vita che le ispira. Mi piace farlo seguendo l'intuito, mischiando i colori, dando spazio al corpo, coltivando la spiritualità.

Sito | Facebook | Instagram | LinkedIn